Voucher Mise: contributi per l’industria 4.0

Le Camere di Commercio mettono a disposizione delle imprese i Bandi Voucher Mise per la consulenza e la formazione sulle tecnologie in ambito Impresa 4.0. Nello specifico, all’interno dei PID, i punti impresa digitale, che sono strutture di servizio localizzate presso le Camere di commercio, dedicate alla diffusione della cultura e della pratica del digitale nelle MPMI (Micro Piccole Medie Imprese).

I Voucher MISE sono un ottimo strumento per acquistare una stampante 3D da parte di Aziende e Professionisti, che possono ottenere un significativo contributo a fondo perduto, che varia dal 30% al 70%, e che tipicamente pesa per il 50% dell’investimento in strumentazione e/o formazione.

voucher Mise industria 4.0

I Voucher Mise

Sono una misura agevolativa per le micro, piccole e medie imprese. E’ previsto un contributo, tramite concessione di un “voucher”, finalizzato all’adozione di interventi di digitalizzazione dei processi aziendali e di ammodernamento tecnologico.

Ciascuna impresa può beneficiare di un unico voucher di importo non superiore a 10 mila euro, nella misura massima del 50% del totale delle spese ammissibili.

Presentazione delle domande di erogazione del Voucher Mise

Le domande di erogazione del Voucher possono essere presentate esclusivamente attraverso l’apposita procedura informatica, accendendo nella sezione “Accoglienza Istanze” e cliccando sulla misura “Voucher per la digitalizzazione”.

La trasmissione delle richieste è consentita a partire dal 14 Settembre 2018 e fino alle ore 17.00 del 14 marzo 2019.

Va sottolineato comunque che molte aziende preferiscono attingere ai fondi del MISE tramite i bandi erogati dalle Camere di Commercio del territorio in cui operano, in quanto la procedura risulta molto semplificata.

Industria 4.0 Voucher Mise Piacenza

Cosa finanzia il Voucher Mise

Il Voucher Mise è utilizzabile per l’acquisto di software, hardware e/o servizi specialistici che consentano di:

  • migliorare l’efficienza aziendale;
  • modernizzare l’organizzazione del lavoro, mediante l’utilizzo di strumenti tecnologici e forme di flessibilità del lavoro, tra cui il telelavoro;
  • sviluppare soluzioni di e-commerce;
  • fruire della connettività a banda larga e ultra larga o del collegamento alla rete internet mediante la tecnologia satellitare;
  • realizzare interventi di formazione qualificata del personale nel campo delle tecnologie dell’informazione e della comunicazione.

Gli acquisti devono essere effettuati successivamente alla pubblicazione sul sito web del Ministero del provvedimento cumulativo di prenotazione del Voucher adottato su base regionale.

 

Per partecipare al bando per l’assegnazione dei Voucher Mise, è necessaria la Carta Nazionale dei Servizi, uno degli strumenti messi a disposizione delle imprese per permettere alla Pubblica Amministrazione di identificare l’impresa, con assoluta certezza.

Occorre mantenere, nei 3 anni successivi alla data di erogazione del Voucher Misele componenti hardware e software acquisite nell’unità produttiva interessata dal progetto agevolato. Nel caso vengano dismessi prima tali investimenti, ti verrà revocato il Voucher Mise.

Per informazioni sui contributi per l’industria 4.0, visita il sito della  C.C.I.A.A

Di seguito troverai l’elenco degli articoli riguardanti i bandi Voucher Mise già usciti, divisi per provincia!

Voucher Mise: Contributi Camera di Commercio di Bologna

Voucher Mise: Contributi Camera di Commercio di Piacenza

Voucher Mise: Contributi Camera di Commercio di Como

Voucher Mise: Contributi Camera di Commercio di Benevento