Formazione sulla stampa 3D: Training in 3D Printing

Abbiamo fatto due chiacchiere con Doru di Ludor Engineering che ci ha presentato il progetto europeo 3DP: Training in 3D Printing

Ci spieghi in parole semplici cosa è esattamente 3DP: Training in 3D Printing ?

Ciao Sergio!


3DP o meglio Formazione sulla stampa in 3D è pensato per favorire l’innovazione e la creatività nell’UE: è un progetto europeo Erasmus+ di tipo partenariato strategico per l’Istruzione e la Formazione Professionale. Esso nasce per rispondere alla crescente domanda del mercato per i dipendenti con competenze o qualifiche nel settore della stampa 3D. L’obiettivo principale del 3DP è dare alle persone l’opportunità di sviluppare le proprie capacità nella stampa 3D ed acquisire la conoscenza che permetta loro di attivarsi in questo campo, come dipendenti, imprenditori, docenti, intermediari, ecc… Si rivolge a persone, aziende e organizzazioni interessate ad usare o supportare altri nell’utilizzare la rivoluzione della stampa in 3D, in diversi settori: educazione, industria, arte, imprenditorialità, intermediazione, legge, politica, finanza solo per fare alcuni esempi.

 

Ho visto che il progetto nasce all’interno di un ambiente europeo: in quale paese di preciso? Quanto è difficile realizzare un progetto internazionale come 3DP? Quanti siete?

L’idea del progetto è nata in Romania ma posso dire che anche le mie esperienze lavorative in Italia e Norvegia hanno aiutato parecchio.

Non è stato molto facile realizzare il progetto 3DP però, quando credi tanto in un’idea e hai anche la fortuna di trovare i partner giusti, le cose vanno bene. Il progetto 3DP è stato sviluppato dai 9 partner provenienti da 6 paesi diversi: Romania, Italia, Spagna, Polonia, Lituania e Malta. È importante dire che i partner abbiano numerose competenze. I supporter sono svariati: aziende private, università, centri di istruzione e formazione professionale e tecnica, e anche la sub-licenziataria ufficiale per la Lituania della Fondazione ECDL (patente europea per l’uso del computer).


stampa-3d-facile-modelli-estrusore-filamento-design-problemi-guida-otturazione-plastica-stampante-simplify3d-sovra-estrusione-moltiplicatore-ugello-12

 

Qual è il tuo background lavorativo e di studi?

Sono laureato in Ingegneria all’Università Tecnica di Iasi, Romania. Sono molto fiero di avere anche un dottorato di ricerca in Ingegneria Meccanica preso l’Università di Pisa, in Italia. Ho lavorato come docente universitario in Romania, come Responsabile Laboratorio di Ricerca del Gruppo Riva-ILVA, in Italia, e come ingegnere progettista in vari aziende importanti che operano in Romania, Norvegia ed Italia. Dal 2015 ho aperto la Ludor Engineering una società di ingegneria con sede in Romania che si occupa di fornire servizi completi per lo sviluppo di prodotti, ingegneria meccanica e progettazione, stampa 3D e prototipazione. Ultimamente lavoriamo soprattutto per portare l’ingegneria e la tecnologia più vicino alle scuole tramite progetti europei e nazionali.

 

Quante persone avete formato finora?

Sulla piattaforma 3DP si sono iscritte quasi 500 persone finora, che possono seguire il corso nei momenti e con i tempi che desiderano. Di recente, ho avuto il piacere di firmare l’attestato di formazione di un italiano. Spero che ce ne saranno tanti altri.

 

Quali obiettivi vi siete dati?

Il nostro obiettivo è di registrare sulla piattaforma 3DP almeno 2000 persone dal tutto il mondo.

stampa-3d-facile-modelli-estrusore-filamento-design-problemi-guida-otturazione-plastica-stampante-simplify3d-sovra-estrusione-moltiplicatore-ugello-13

 

Parliamo della stampa 3D. Quali tipi di aziende beneficerebbero dell’introduzione della stampa 3D e dovrebbero iniziare già domattina a utilizzarla?

Attualmente, la stampa 3D è utilizzata soprattutto per realizzare dei prototipi e per lo sviluppo dei prodotti. Quindi, la stampa 3D è obbligatoria per quelle aziende che sviluppano prodotti nuovi: studi/uffici di ingegneria, architettura, design, moda e così via. Le imprese che fanno produzione in piccoli lotti o che producono pezzi molto complessi, possono diventare più competitive usando la stampa 3D, sebbene bisogna analizzare il caso specifico.

Un altro campo interessante è il settore odontoiatrico dove la stampa 3D ha la possibilità di semplificare il processo produttivo di applicazioni e attrezzature.

 

Stampa 3D e hobbystica: il mercato è pronto? Qual è la sfida più complessa oggi per diffondere la stampa 3D nelle case?

Secondo me, il mercato delle stampanti 3D hobby ha ancora un grande potenziale di crescita, anche se i maggiori sviluppi si vedranno nel campo delle applicazioni industriali.

Ci sono tanti stampanti 3D per hobbystica, a prezzi abbastanza ragionevoli, con delle caratteristiche decenti. Tuttavia siamo lontani dalla semplicità e dalla facilità di utilizzo che tanti vorrebbero e servono alcune conoscenze tecniche di base per usare bene queste stampanti.

Una delle sfide più complesse è proprio quella di convincere le persone comuni che non hanno alle spalle tanta preparazione tecnica, a comprare e utilizzare le stampanti 3D. Per questo bisogna, prima di tutto, informare ed educare gli utenti: il progetto 3DP serve proprio a questo. Se le persone percepiscono le opportunità che offre il corso, e se riusciamo a convincerli a dedicare del tempo per imparare le nozioni di base, sarà più probabile che decidano di sfruttare i vantaggi della stampa 3D, al lavoro o in affari.

Un’altra sfida è fare in modo che le stampanti 3D diventino utili nell’ambiente domestico. Anche in questo caso la formazione aiuta perchè se sai come trovare il modello 3D giusto o come modellare in 3D, puoi creare ciò che ti serve.

 

Cosa consigli a chi vuole entrare nel mondo della stampa 3D?

Prima di tutto, consiglierei di provare a capire cos’è la stampa 3D, quali sono le attrezzature e le tecnologie di stampa 3D disponibili, come trovare dei modelli da stampare 3D e come stamparli in 3D utilizzando i servizi online. Il miglior modo di farlo è scegliere e seguire il Curriculum per principianti nel corso 3DP.

Poi se si vuole andare avanti c’è il Curriculum intermedio, dove si impara come controllare e correggere file da stampare 3D.

Infine abbiamo nel corso 3DP il Curriculum avanzato. Qui si impara come creare i propri modelli 3D e quali saranno gli sviluppi tecnologici del futuro.

Quindi, il corso 3DP può essere utile a chiunque: infatti si rivolge sia a coloro che vogliono solo farsi un’idea generale sulla stampa 3D, sia a quelli che vogliono diventare esperti. Per tutti, basta registrarsi e collegarsi al sito https://3d-p.eu/lms/?lang=it

stampa-3d-facile-modelli-estrusore-filamento-design-problemi-guida-otturazione-plastica-stampante-simplify3d-sovra-estrusione-moltiplicatore-ugello-14

 

Se vuoi avviare la tua attività di stampa in 3D, non perderti le nostre recensioni e i suggerimenti sui migliori filamenti per la stampa 3D, sui filamenti AzureFilm e i filamenti trasparenti!

Sergio Pinto

Amo la tecnologia più o meno da quando ho iniziato a parlare. Credo che la stampa 3d possa migliorare la vita delle persone facilitando progresso e benessere grazie alla possibilità di poter produrre ovunque spostando i progetti con un click. Ho fondato Geofelix, web agency a Pavia.

Sergio Pinto has 81 posts and counting. See all posts by Sergio Pinto

Lascia un commento